STUDIO DI PSICOLOGIA
DOTT.SSA DORA CONIGLIO
coccinella1
 Home     Chi Sono      Attivita'      Dove Ricevo    Modello di Riferimento


Modello di Riferimento

  

    La psicoterapia è un sistema di cura che si basa sulla relazione interpersonale, condivisa e pianificata, tra terapeuta e paziente. Avvalendosi di strumenti e tecniche tipiche del colloquio psicoterapeutico ha il fine di comprendere e superare condizioni di sofferenza psichica personale e relazionale, disturbi del comportamento, assetti non funzionali della personalità.

        Il quadro teorico ed operativo della Psicoterapia Psicoanalitica è basato sui fondamenti essenziali della psicoanalisi freudiana, articolandosi però su elementi teorici, metodologici e tecnici specifici delle prospettive psicoanalitiche post freudiane, in modo particolare delle relazioni oggettuali. Nello specifico il mio modello di riferimento aderisce alla teoria del Deficit Parentale del Dr.Andrea Vitale, un modello di psicologia e di psicoterapia le cui origini derivano dalla teoria dell’Attaccamento di John Bowlby e dal pensiero evoluzionistico di Darwin. Secondo questo modello le cause del disagio individuale dell’essere umano vanno ricercate nell'accudimento ricevuto nel corso dell’infanzia.

    Andrea Vitale, psicoterapeuta e darwinista, nel corso della sua esperienza professionale ha osservato con attenzione il comportamento umano e in particolare l'insieme di quei comportamenti definiti dalla nostra cultura “educazione”. L’uomo è infatti l’unico mammifero che nel crescere la propria prole le invia dei segnali ostili (grida, maltrattamenti, percosse, abusi sessuali) creando un clima di costante apprensione tanto da indurre il figlio alla costante ricerca di conforto presso lo stesso genitore che ha generato allarme.
Questo modello di relazione non solo si discosta nettamente da quello di tutti gli altri animali, ma genera nel bambino prima e nell’individuo adulto poi, un insieme di atti condizionati che lo conducono a reprimere la sua vera natura in favore di un “falso Sé” comunemente accettato, in un primo tempo dalla famiglia e in seguito dalla comunità adulta. I membri di un'organizzazione sociale sono tenuti assieme dalla dipendenza psichica e non dall’affetto come avviene nei mammiferi. Il vantaggio evolutivo di questa trasformazione è la massa organizzata, che comporta la perdita dell’identità personale e la marcata diminuzione di autonomia, difatti, i figli dell'uomo sono legati ai genitori più di qualsiasi altro tipo di mammifero. I bambini imparano ad ubbidire agli adulti, i quali millantano di ben educare, sotto la pressione della minaccia. La prole cresciuta con cattive cure parentali tenderà a mantenere la stessa scelta educativa dei genitori e dunque a maltrattare a sua volta la prole. La nevrosi, vissuto come disagio personale e o relazionale, può in questo senso essere interpretata come la conseguenza del contrasto tra istintività originaria e cultura imposta. La psicoterapia si pronone di sanare la patologia negli adulti tenendo in considerazione che la caduta nella malattia è avvenuta nella fase dello sviluppo.

    Chi volesse approfondire questi argomenti può visitare il sito dell'APDP - Associazione per lo studio e la diffusione della Psicologia del Deficit Parentale.

Dott.ssa Dora Coniglio - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicoanalitica
Via Solferino n.18  - 92100 -  Agrigento
Cell. 328.3081402   Email dora.coniglio@tin.it